domenica 10 dicembre 2017

Predonico - Alta Via di Appiano



Blog in costruzione
10 dicembre 2017 - 1337
Predonico - Alta Via Di Appiano
(Perdonig - Eppaner Höhenweg)

Il tracciato denominato Alta Via di Appiano / Eppaner Höhenweg che corre ai piedi del Monte Macaion ci offre viste particolari della zona di Appiano, della Piana di Bolzano e dei gruppi dolomitici di Sciliar, Catinaccio e Latemar.

L'utilizzo delle fotografie e del testo è soggetto a COPYRIGHT (C)
tuttavia non ho difficoltà ad autorizzarne la pubblicazione ed eventualmente
anche a fornire file fotografici con maggior definizione. Scrivetemi: mfgardini@tiscali.it

Zona: Val d'Adige - Bolzano
Gruppo: C.na della Mendola-Roen-Cime di Vigo
Mappe: TABACCO: 034 - KOMPASS: Digital Map Alpi -
Dislivello metri: 470 / Tempi ore: 3.00 / Distanza Km: 8,8 / Valutazione: E
Itinerario:  Wieser (815), Alta Via di Appiano (1180), Buchwald (965), Pichler (820), Wieser (815).








venerdì 8 dicembre 2017

Signato



Blog in costruzione
8 dicembre 2017 - 1336
Signato
(Signat)

Breve e facile escursione con panoramiche verso le Dolomiti e la piana di Bolzano. Piacevole la sosta al ristorante Signater Hof.

L'utilizzo delle fotografie e del testo è soggetto a COPYRIGHT (C)
tuttavia non ho difficoltà ad autorizzarne la pubblicazione ed eventualmente
anche a fornire file fotografici con maggior definizione. Scrivetemi: mfgardini@tiscali.it



Zona: Altipiano del Renon
Gruppo: Monti Sarentini - Gruppo della Cima di San Giacomo
Mappe: KOMPASS: Digital Map Alpi - TABACCO: 040
Dislivello metri: 280 / Tempi ore: 2.05
Distanza Km: 6,6 / Valutazione: T
Itinerario:  Posteggio Unterinnerhof (760), Keschtnweg (910), Partschuner (996), sent. 26 (1005), Bühler (970), Signato (840), strada privata (750), posteggio (760).

Percorrendo la strada provinciale che sale da Bolzano al Renon, lasciamo la macchina negli ampi parcheggi che si trovano subito dopo l'albergo Unterinner Hof, siamo a quota 760 e a dieci chilometri dal centro di Bolzano.
Subito dopo la piazzola di sosta, sulla sinistra della strada parte il sentiero 5A con indicazione Unterinn/Auna di Sotto. Una breve salita su strada cementata supera la pensione Neuhauser (Foto 1)
e raggiunge più avanti l'incrocio col sentiero 31A. Continuando a seguire le indicazioni Unterinn e mantenendoci sul 5A raggiungiamo a quota 910 il Keschtnweg (Foto 2).
"Keschtnweg" tradotto "Sentiero del castagno" è un tracciato ideale di circa 40 km che corre fra la fascia di castagneti che ricoprono i pendii della Valle Isarco. Va dall'abbazia di Novacella presso Bressanone fino all'altipiano del Renon e giù fino al Castel Roncolo, poco a nord di Bolzano. Lo seguiamo prendendo sulla sinistra; il sentiero non numerato ma identificato dal pittogramma che rappresenta una castagna. Superato un tratto scalinato giungiamo ad un capitello e poco dopo alla spianata di Maso Partschuner (Foto 3).
Potremmo proseguire sul Sentiero del Castagno che scende a Signato ma noi preferiamo prendere il 26 verso Maso King e Soprabolzano. Un facile sentiero che corre nel bosco e che a tratti si apre verso la piana di Bolzano raggiunge a quota 1005 una strada forestale. Abbandonato anche il sentiero 26 caliamo con una strada interpoderale al vicino maso Bühler (Foto 4).
Da qui proseguiamo sulla strada asfaltata che corre fra i vigneti mentre di fronte abbiamo le caratteristiche "Piramidi di Terra" (Foto 5).
Breve la discesa che ci porta a Signato: una chiesetta e il ristorante Signater Hof, punto ideale per la sosta pranzo (Foto 6).
Ripreso il cammino continuiamo in discesa sulla strada asfaltata fino a quota 750. Presa sulla sinistra la carrareccia, aperta al traffico dei soli confinanti, ci riportiamo al posteggio iniziale.
 

domenica 3 dicembre 2017

Monte Sole di Naturno



3 dicembre 2017 - 1335
Monte Sole di Naturno
(Naturnser Sonnenberg)

Sul Monte Sole di Naturno, anche in pieno inverno è possibile fare una breve escursione godendo del tepore del sole all'aperto e di un piatto caldo all'interno di alcuni tipici ristorantini.

L'utilizzo delle fotografie e del testo è soggetto a COPYRIGHT (C)
tuttavia non ho difficoltà ad autorizzarne la pubblicazione ed eventualmente
anche a fornire file fotografici con maggior definizione. Scrivetemi: mfgardini@tiscali.it

Zona: Val Venosta
Gruppo: Giogaia di Tessa
Mappe: TABACCO: 11 - KOMPASS: Digital Map Alpi -
Dislivello metri: 275 / Tempi ore: 1.30 / Distanza Km: 4,3 / Valutazione: T
Itinerario:  Unterstell (1282), Ferrata e Belvedere Knott (1350), Galmein (1384), Innerforch (1470), Lint (1484) Patleid (1392), Unterstell (1282).

Il Monte Sole di Naturno (Naturnser Sonnenberg) è considerato un paradiso escursionistico della Bassa Val Venosta dove si gode il sole per oltre trecento giorni all'anno. La particolare posizione geografica offre in un ambiente arido, simile a quello della steppa, una flora unica nel suo genere

A Naturno prendiamo la funivia, completamente automatizzata, che in pochi minuti ci porta ai 1282 metri del Maso Unterstell. Siamo su una balconata del Monte Sole/Sonnenberg sopra la Val Venosta dominata dalla cime innevate del Gruppo dell'Ortles e Cevedale.
Alle spalle della stazione della funivia imbocchiamo la stradina lastricata con segnavia "24B Meraner Höhenweg" (Foto 1)
che in ripida salita ci porta in pochi minuti alla roccia su cui è ancorata una piattaforma panoramica(Foto 2).
È una lunga e aerea terrazza metallica, di recente costruzione, da cui è possibile ammirare le quattro sottostanti vie della ferrata da allenamento "KNOTT"(Foto 3).
Molto ampia è anche la vista che va dai Monti Sarentini alla Punta di Lasa. Continuando il cammino sul sentiero 24 B, dopo essere transitati sotto la grandiosa condotta che porta l'acqua alla centrale elettrica di Naturno, raggiungiamo a m 1390 la strada asfaltata che porta al Maso Galmein. Il maso è in bella posizione sulla valle e proprio sotto fanno bella mostra di sé dei ripidi prati che seguendo le curve tondeggiati del terreno appaiono come quadri(Foto 4).
Lasciato il maso torniamo indietro di qualche decina di metri per imboccare il sentiero 24 "Alta Via di Merano" che in salita raggiunge a m 1470 il Maso Innerfoch. Particolari sono all'esterno della casa le vetrinette e gli artistici legni. Continuando sull'alta via, che ora procede in sali scendi, raggiungiamo il maso-albergo Lint circondato da numerose e grandiose immagini di gnomi scolpiti nel legno(Foto 5).
Un sentiero che taglia i tornanti della strada, passando dal maso-ristorante Patleid, ci riporta velocemente all'Unterstell Hof e alla funivia(Foto 6).

Il percorso descritto prevede l'utilizzo della funivia però è anche possibile utilizzare il sentiero che scende a valle con 800 metri di dislivello e un'ora e mezzo di cammino.